Pronomi combinati

Nella frase “Mario dà alcuni libri a Francesco”, l’oggetto diretto “libri” può essere sostituito dal “ne” partitivo e l’oggetto indiretto “a Francesco” può essere sostituito dal pronome “gli”. I due pronomi insieme formano un pronome combinato (gliene).

Mario dà questi libri a Francesco ?
Gliene dà alcuni.

Nella frase “Io mi mangio molti cioccolatini”, l’oggetto diretto “cioccolatini” può essere sostituito dal pronome “ne”, che insieme al pronome riflessivo (intensivo) “mi” forma un pronome combinato (me ne).

Mangi tutti questi cioccolatini ? Sì,
me ne mangio sempre molti !

Pronomi combinati
1° p. sing. ME NE
2° p. sing. TE NE
3° p. sing. (oggetto indiretto) GLIENE
3° p. sing. (riflessivo) SE NE
1° p. plur. CE NE
2° p. plur. VE NE
3° p. plur. (oggetto indiretto) GLIENE
3° p. plur. (riflessivo) SE NE

MI + NE

Mario ti presta questi libri ?
Me ne presta uno.

TI + NE

Mi presti questi libri ?
Te ne presto uno.

GLI + NE

Mario presta questi libri a Francesco ?
Gliene presta alcuni.

SI + NE

Hai mangiato tutti i cioccolatini ?
Se ne è mangiati alcuni anche Francesco.

CI + NE

Mario vi presta questi libri ?
Ce ne presta due.

VI + NE

Ci presti questi libri ?
Ve ne presto due.

GLI + NE

Mario presta questi libri a Francesco e Giorgia ?
Gliene presta alcuni.

SI + NE

Avete mangiato tutti i cioccolatini ?
Se ne sono mangiati alcuni anche Francesco e Giorgia.