Preposizione PER

Le preposizioni si premettono ai nomi per indicare le relazioni di una cosa con l'altra.

Causa: perché ?

Io non esco per il maltempo.

Scopo: perché ? per quale scopo ?

Io studio per l'esame.

Sostituzione: al posto di chi ? al posto di che cosa ?

Io pago per tutti.

Io non cambierei la mia auto per niente.

Vantaggio: per chi ? per che cosa ?

Io faccio un sacrificio per te.

Luogo: per dove ?

Io parto per Torino.

Tempo: quando ?

Io torno per cena.

Mezzo: per mezzo di che cosa ?

Io tengo mio figlio per mano.

Quantità: per quanto ?

Io cammino per 5 km.

Distributivo: in quale proporzione ?

Noi prendiamo un libro per ciascuno.

Limitazione: per chi ? per che cosa ?

Per me, sbagli.

Pagine collegate

Analisi logica: complemento indiretto

I complementi indiretti

 


Ti potrebbero interessare anche

Vai l'indice del capitolo

Cerca una pagina