Pronomi relativi - Che e Cui

Metti in ordine i pronomi relativi per completare il testo: clicca o tocca il pronome nel riquadro rosso e trascinalo nella posizione corretta.

Due vecchi amici su cui si erano persi di vista si ritrovano casualmente in una piazza piena di turisti.

Ormai non vivono più di nuove avventure, ma di ricordi.

Camminano insieme per le vie della città, quelle di cui quando erano giovani correvano spensierati.

Si ritrovano davanti a un bar, che non è più quello di un tempo. C’è una nuova gestione e non ci sono più i vecchi flipper, che passavano i pomeriggi d’estate. Entrano, salutano a bassa voce, bevono un caffè, escono silenziosi.

I due vecchi amici sono poeti su cui hanno smesso di scrivere.

Guardano le vetrine di una libreria e i loro volti stanchi appaiono riflessi tra i libri in cui un commesso ha appena sistemato.

Non si guardano allo specchio da tanto tempo e quasi non si riconoscono.

Si voltano e riprendono a camminare.

Osservano i passanti indaffarati e noncuranti della bellezza mista a sporcizia che sono circondati.

Distratti, vengono spinti e separati dalla folla.

Da lontano, i loro sguardi si incrociano. Loro amano soprattutto le strade deserte della notte, che rimbombano i passi.

Si salutano, con un cenno della mano, senza poter sentire la loro voce, per l’ultima volta.