Parola

Etimologia

Il termine parola deriva dal latino părăbŏla, un discorso che ha lo scopo di chiarire un argomento difficile attraverso esempi.

Definizioni

La parola è l’unità minima, formata da uno o più suoni, con la quale si può esprimere un concetto e si può costruire una frase.

Con questo significato, le parole possono essere:

- di una sillaba, di due sillabe, ecc.

- piane, tronche, sdrucciole, bisdrucciole

- semplici, composte, derivate

- facili, difficili, oscure, adatte, ambigue, a doppio senso, ecc.

- familiari, gergali, dialettali, volgari, dotte, letterarie, tecniche, rare, ricercate, nuove, ecc.

- dolci, armoniose, dure, aspre, ecc.

- ben scandite oppure masticate, strascicate, mangiate, storpiate, ecc.

- scritte, stampate, incise, ecc.

- in corsivo, in tondo, in grassetto, tra parantesi, abbreviate, illeggibili, ecc.

Le parole nel loro insieme, collegate in frasi, formano un discorso con cui si comunica un pensiero.

Con questo significato, le parole possono essere:

- sante, ispirate, impertinenti, ardite, audaci, grosse, belle, brutte, gentili, amichevoli, affettuose, ostili, aggressive, offensive, infelici, ipocrite, ironiche, sprezzanti, di compassione, di perdono, di fuoco, sincere, bugiarde, scherzose, persuasive, deprimenti, amare, vuote, enigmatiche, ecc.

Le parole sono anche la mera espressione verbale in contrapposizione ai fatti, all’azione concreta.

Ci vogliono fatti, non parole !

È una parola !

È bravo solo a parole !

Non so che farmene delle tue parole !

Locuzioni

Parola chiave

calco dell’inglese keyword

Parola d’ordine

calco del francese mot d’ordre

Non riuscire a spiccicare una parola

non riuscire a dire nulla

Sussurrare una parola all’orecchio

Non afferrare una parola

non capire nulla

Balbettare parole di scusa

Nel vero senso della parola

veramente

Spiegare in poche parole

Spiegare in parole semplici

Fare tesoro delle parole di qualcuno

Dire due parole

dire qualcosa brevemente

Non fare parola

non rivelare qualcosa

Non dire una parola

restare in silenzio

Non dire mezza parola

restare in silenzio

Mettere una buona parola

raccomandare

Venire a parole

litigare

Cacciare a male parole

mandare via con insulti

Scambiare due parole con qualcuno

parlare brevemente con qualcuno

In una parola

concludendo il discorso

Esprimersi con mezze parole

Giochi di parole

Giro di parole

Uomo di poche parole

taciturno

Misurare le parole

badare a ciò che si dice

Pesare le parole

riflettere bene per dire esattamente ciò che si vuole dire

Togliere le parole di bocca

anticipare qualcuno che sta per dire qualcosa

Ripetere parola per parola

senza cambiare nulla

Volere avere l’ultima parola

voler parlare per ultimi per orientare una decisione

Non è detta ancora l’ultima parola

si può ancora sistemare o risolvere un problema

Mettere la parola fine

terminare qualcosa

Restare senza parole

restare in silenzio perché si è sorpresi, meravigliati, sconvolti

Non avere parole / non esserci parole

non trovare il modo di esprimere verbalmente lo stupore o il disappunto

Chiedere la parola

Prendere la parola

Togliere la parola

Libertà di parola

Passare parola

trasmettere un ordine

Dare la propria parola

promettere

Essere di parola

mantenere le promesse

Sulla mia parola !

ciò che dico è vero

Parola mia !

ciò che dico è vero

Sulla parola

fare un accordo verbale

Essere in parola

avere un accordo verbale

Prendere in parola

fidarsi, credere alle promesse

Rimangiarsi la parola

annullare un accordo o non mantenere una promessa

Mancare di parola

non mantenere una promessa

Derivati

parolaccia, parolina, parolone

parolaio, paroliere

passaparola