Grammatica - Indicativo passato prossimo - Italiano in onda

Indicativo passato prossimo

L'indicativo passato prossimo esprime un'azione anteriore al momento in cui viene espressa.

Nella lingua parlata, è molto utilizzato nell'Italia settentrionale e centrale, mentre nell'Italia meridionale si usa maggiormente l'indicativo passato remoto.

Il passato prossimo può sostituire il futuro anteriore per esprimere un'azione futura anteriore a un'altra azione futura (neostandard).

Vedi anche la frase complessa e in particolare:
- la proposizione dipendente completiva con i verbi di opinione ecc., percezione ed enunciazione;
- il periodo ipotetico;
- il discorso indiretto;
- la proposizione dipendente circostanziale: temporale, causale, consecutiva, comparativa, avversativa, eccettuativa.

Per approfondire, vedi La grammatica italiana Treccani.

Anteriorità

Contemporaneità

Posteriorità

AZIONE CONCLUSA

Ieri Francesca, per la prima volta, è andata in bicicletta.

 

 

Ieri Francesca, come al solito, ha guardato la televisione.

Paolo ha vissuto due anni a Berlino.

AZIONE APPENA CONCLUSA CHE HA EFFETTO SUL PRESENTE

Io ho finito il lavoro ...

... quindi vado via.

 

AZIONE ANTERIORE A UN'ALTRA AZIONE (neostandard)

 

 

Appena ho finito la scuola, vado in vacanza.

 

 

Vedi anche il futuro anteriore.