Che polivalente

Il che polivalente trasforma una proposizione circostanziale (temporale, finale ecc.) o relativa in una proposizione relativa impropria, utilizzando “che” al posto di una congiunzione o del pronome “cui”.

Principale + TemporalePrincipale + Relativa impropria
Ho incontrato Francesco mentre andava a scuola. Ho incontrato Francesco che andava a scuola.
Principale + FinalePrincipale + Relativa impropria
Chiamerò qualcuno affinché aiuti Paolo. Chiamerò qualcuno che aiuti Paolo.
Principale + CausalePrincipale + Relativa impropria
Ho chiesto a loro perché conoscono il problema. Ho chiesto a loro che conoscono il problema.
Principale + RelativaPrincipale + Relativa impropria
Ci sono notti in cui non si dorme. Ci sono notti che non si dorme.
Maledetto il giorno in cui ti ho incontrato. Maledetto il giorno che ti ho incontrato.
Non c’è niente di cui ho bisogno. Non c’è niente che ho bisogno