Completiva oggettiva esplicita

Nella frase complessa, le proposizioni completive completano la proposizione principale, svolgendo una funzione analoga a quella di soggetto (completive soggettive), oggetto diretto (completive oggettive) o complemento indiretto (completive oblique) nella frase semplice.

Percezione

I verbi transitivi di percezione reggono una proposizione completiva oggettiva esplicita.

Se il soggetto della dipendente coincide con quello della principale si può avere una proposizione implicita.

Vedere, constatare, notare ecc.

Indicativo

Noto che Mario sta cambiando.

Noto che Mario è cambiato.

Ho notato che Mario è cambiato.

Ho notato che Mario era cambiato.

Ricordo

I verbi transitivi di ricordo reggono una proposizione completiva oggettiva esplicita.

Se il soggetto della dipendente coincide con quello della principale si può avere una proposizione implicita.

Ricordare, dimenticare, ricordarsi, dimenticarsi ecc.

Indicativo

Ricordati che Mario sta tornando.

Ho dimenticato che Mario stava tornando.

Ricordati che Mario è tornato.

Ho dimenticato che Mario era tornato.

Ricordati che Mario tornerà presto.

Condizionale passato (futuro nel passato)

Ho dimenticato che Mario sarebbe tornato presto.

  



Pagine collegate



Ti potrebbero interessare anche

Grammatica

Esercizi