Verbi modali

I verbi volere, dovere, potere, sapere possono essere usati come verbi modali o ausiliari di modo.

In questa funzione, si collegano direttamente a un verbo all'infinito, dandogli una particolare modalità:
- volere > volontà;
- dovere > necessità;
- potere > possibilità;
- sapere > capacità.

I verbi ausiliari formano un unico predicato con il verbo che accompagnano.

Per approfondire, vedi l'Enciclopedia dell'Italiano (Treccani): verbi modali e verbi ausiliari.

 

Verbo modale

Infinito presente

Mario

vuole

dormire.

deve

partire.

può

uscire.

sa

cucinare.

 

Verbo modale

Infinito passato

Mario

vorrebbe

aver fatto tutto bene.

dovrebbe

essere partito.

potrebbe

aver visto Stefano.