Completiva oggettiva esplicita

Pagine collegate apri

Le proposizioni completive completano la proposizione principale.

*

La proposizione completiva oggettiva esplicita fa da oggetto a una proposizione principale contenente:
- i verbi transitivi che esprimono un'enunciazione, un ricordo, una percezione (che + indicativo), un'opinione, un comando, un desiderio, uno stato d'animo (che + congiuntivo).

*

Vedere, constatare, notare ecc. + che + indicativo

Principale Subordinata
Vedo che Mario sta tornando.
Non ho visto che Mario stava tornando.

Dire, ricordare, ecc. + che + indicativo

Principale Subordinata
Dico che Mario ha sbagliato.
che Mario sbaglia.
che Mario sbaglierà.

Dire, ricordare ecc. + che + condizionale passato (futuro nel passato)

Principale Subordinata
Ho detto che Mario avrebbe sbagliato.
Ho dimenticato che Mario sarebbe tornato presto.

Desiderare ecc. + che + congiuntivo

Principale Subordinata
Desidero che Mario venga.
Desideravo che Mario venisse.

Negare, credere, temere, ordinare, ecc.+ che + congiuntivo

Principale Subordinata
Nego che Mario abbia sbagliato.
che Mario sbagli.
Temevo che Mario sbagliasse.
che Mario avesse sbagliato.

Negare, credere, temere, ecc. + che + indicativo futuro semplice

Principale Subordinata
Temo che Mario sbaglierà.

Negare, credere, temere, ecc. + che + condizionale passato (futuro nel passato)

Principale Subordinata
Temevo che Mario avrebbe sbagliato.
  

Cerca una pagina


su giù