Discorso diretto e indiretto

Pagine collegate apri

Il discorso diretto e il discorso indiretto permettono di riportare le parole di altri introducendole con un verbo di enunciazione (dire ecc.) o con un verbo di comando (ordinare ecc.).

Il discorso diretto è formato da due frasi semplici.

Il discorso indiretto è formato da una frase complessa con una proposizione principale e una proposizione subordinata implicita o esplicita.

Frase enunciativa

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Enunciativa (Indicativo presente)

Mario dice: "Parto."

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Completiva esplicita (Indicativo presente)

Mario dice che parte.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Enunciativa (Indicativo presente)

Mario disse: "Parto."

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Completiva esplicita (Indicativo imperfetto)

Mario disse che partiva.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Enunciativa (Indicativo passato prossimo)

Mario disse: "Sono partito."

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Completiva esplicita (Indicativo trapassato prossimo)

Mario disse che era partito.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Enunciativa (Indicativo futuro semplice)

Mario disse: "Partirò."

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Completiva esplicita (Condizionale passato)

Mario disse che sarebbe partito.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Enunciativa (Indicativo presente)

Mario afferma: "Sono felice."

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Completiva implicita (DI + Infinito presente)

Mario afferma di essere felice.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Enunciativa (Indicativo passato prossimo)

Mario afferma: "Sono stato felice."

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Completiva implicita (DI + Infinito passato)

Mario afferma di essere stato felice.

Frase esortativa

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Esortativa (Imperativo)

Mario ordina a Paolo: "Mangia !"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Completiva implicita (DI + Infinito presente)

Mario ordina a Paolo di mangiare.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Esortativa (Imperativo)

Mario ordinò a Paolo: "Mangia !"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Completiva implicita (DI + Infinito presente)

Mario ordinò a Paolo di mangiare.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Esortativa (Imperativo)

Mario ordina ai ragazzi: "Mangiate !"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Completiva esplicita (Congiuntivo presente)

Mario ordina ai ragazzi che mangino.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Esortativa (Imperativo)

Mario ordinò ai ragazzi: "Mangiate !"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Completiva esplicita (Congiuntivo imperfertto)

Mario ordinò ai ragazzi che mangiassero.

Frase interrogativa

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Interrogativa diretta (Indicativo presente)

Mario chiede a Paolo: "Dov'è Bruno ?"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Interrogativa indiretta esplicita (Indicativo presente)

Mario chiede a Paolo dov'è Bruno.

Principale (Indicativo presente) + Interrogativa indiretta esplicita (Congiuntivo presente)

Mario chiede a Paolo dove sia Bruno.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Interrogativa diretta (Indicativo passato prossimo)

Mario chiede a Paolo: "Dov'è stato Bruno ?"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Interrogativa indiretta esplicita (Indicativo passato prossimo)

Mario chiede a Paolo dov'è stato Bruno.

Principale (Indicativo presente) + Interrogativa indiretta esplicita (Congiuntivo passato)

Mario chiede a Paolo dove sia stato Bruno.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Interrogativa diretta (Indicativo presente)

Mario chiese a Paolo: "Dov'è Bruno ?"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Interrogativa indiretta esplicita (Indicativo imperfetto)

Mario chiese a Paolo dove era Bruno.

Principale (Indicativo passato remoto) + Interrogativa indiretta esplicita (Congiuntivo imperfetto)

Mario chiese a Paolo dove fosse Bruno.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Interrogativa diretta (Indicativo passato prossimo)

Mario chiese a Paolo: "Bruno è arrivato ?"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Interrogativa indiretta esplicita (Indicativo trapassato prossimo)

Mario chiese a Paolo se Bruno era arrivato.

Principale (Indicativo passato remoto) + Interrogativa indiretta esplicita (Congiuntivo trapassato)

Mario chiese a Paolo se Bruno fosse arrivato.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo passato remoto) + Interrogativa diretta (Indicativo futuro semplice)

Mario chiese a Paolo: "Quando arriverà Bruno ?"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo passato remoto) + Interrogativa indiretta esplicita (Indicativo imperfetto)

Mario chiese a Paolo quando arrivava Bruno.

Principale (Indicativo passato remoto) + Interrogativa indiretta esplicita (Condizionale passato)

Mario chiese a Paolo quando sarebbe arrivato Bruno.

*

Discorso diretto

Enunciativa (Indicativo presente) + Interrogativa diretta (Indicativo presente)

Mario si domanda: "Che cosa faccio ?"

Discorso indiretto

Principale (Indicativo presente) + Interrogativa indiretta implicita (Infinito presente)

Mario si domanda che cosa fare.

  

Cerca una pagina



su giù
Privacy & Cookies