Temporale esplicita

La proposizione circostanziale temporale indica in quale momento o in relazione a quale evento si realizza l’azione della principale.

Mentre, Quando, Da quando, Fino a quando, Fino a che, Finché, Fintantoché, Fino al momento in cui, Appena, Non appena, Dopo che, Dopodiché, Nel momento in cui, Il giorno in cui, Ogni volta che ecc. + Indicativo

SubordinataPrincipale
Mentre cammino ascolto la radio.
Quando ascolto questa canzone penso a te.
Quando vivevo a Londra andavo a teatro tutti i venerdì.
Quando vivevo a Londra sono andato spesso a teatro.
Quando sono arrivato alla stazione il treno era già partito.
Nel momento in cui ho sentito il mio nome mi sono girato.
Il giorno in cui sono partito ho salutato tutti.
Quando avrò finito ti chiamerò.
Non appena avrò finito ti chiamerò.
Quando ebbe finito lo chiamò.
Da quando ti conosco non ti ho mai visto di cattivo umore.
Da quando ho ripreso a fare sport mi sento meglio.
Fino a quando avrò un lavoro vivrò in questa città.
Ogni volta che vado all’estero cerco un prodotto tipico del luogo.
Neostandard
Quando finisco ti chiamo.
Quando ho finito ti chiamo.
PrincipaleSubordinata
Vivo in questa città da quando avevo 19 anni.
Ho ricevuto una sua telefonata sabato dopodiché non l’ho più sentito.

Condizionale passato (futuro nel passato)

PrincipaleSubordinataSubordinata
Mario sapeva che sarebbe vissuto in quella città fino a quando avrebbe avuto un lavoro.

Prima che + Congiuntivo

PrincipaleSubordinata
Esco prima che faccia buio.
Sono uscito prima che facesse buio.