Completiva obliqua implicita

Nella frase complessa, le proposizioni completive completano la proposizione principale, svolgendo una funzione analoga a quella di soggetto (completive soggettive), oggetto diretto (completive oggettive) o complemento indiretto (completive oblique) nella frase semplice.

Esortazione

I verbi transitivi che esprimono un'esortazione reggono una proposizione completiva obliqua implicita (a, di + infinito).

L'oggetto della principale coincide con il soggetto logico della dipendente.

Convincere, coinvolgere, costringere, obbligare, spingere, trattenere, invitare, esortare, incitare, aiutare, accompagnare, portare, mandare, ecc.

Infinito presente

Ho aiutato Mario a mettere in ordine.

Ho convinto Mario a mettere in ordine.

Pregare, incaricare

Infinito presente

Ho pregato Mario di mettere in ordine.

Accusa

I verbi transitivi che esprimono un'accusa reggono una proposizione completiva obliqua implicita (di + infinito).

L'oggetto della principale coincide con il soggetto logico della dipendente.

Accusare, incolpare, rimproverare

Infinito presente

Ho accusato Mario di essere troppo disordinato.

Infinito passato

Ho accusato Mario di aver messo tutto in disordine.

  



Pagine collegate



Ti potrebbero interessare anche

Grammatica

Esercizi