Completiva soggettiva implicita

Le proposizioni completive completano la proposizione principale.

*

Con i verbi e le locuzioni impersonali che esprimono un'opinione, un desiderio, uno stato d'animo si può avere una proposizione completiva soggettiva implicita (infinito).

Il soggetto logico della principale coincide con il soggetto logico della dipendente.

Se il soggetto della dipendente è diverso da quello della principale si può avere una proposizione completiva soggettiva esplicita.

Piacere, interessare, mancare, appassionare, entusiasmare, bastare, convenire ecc. + infinito

Gli piace camminare.

Giocare a calcio lo appassiona ogni giorno di più.

Non gli conviene andare avanti.

Fare paura, rabbia, piacere ecc. + infinito

Gli fa paura uscire di notte in questa città.

Vale la pena + infinito

Vale la pena vedere quello spettacolo.

è un errore, uno sbaglio, un problema, un bene, un male, bene, male, meglio, necessario, utile, inutile, giusto, sbagliato ecc. + infinito

È un errore continuare in questo modo.

*

Anche con alcuni verbi di comando in forma passiva si può avere una proposizione completiva soggettiva implicita.

è permesso, consentito, concesso, vietato, proibito + infinito

È permesso entrare solo in certi orari.

Non è consentito uscire prima dell'una.

È vietato entrare.

È proibito fumare in questo locale.

Se il verbo di comando è in forma attiva si ha invece una proposizione completiva oggettiva implicita (di + infinito).

Pagine collegate

Frase complessa

Proposizione completiva

Soggettiva: implicita (infinito) | implicita (di + infinito) | esplicita

Oggettiva implicita (infinito) | implicita (di + infinito) | esplicita

Obliqua: implicita (a, di + infinito) | esplicita

 

Cerca una pagina



Ti potrebbero interessare anche