Italiano standard e neostandard

L'italiano standard è la lingua dei classici della letteratura, utilizzata come riferimento per stabilire le norme grammaticali.

L'italiano neostandard è la lingua in evoluzione che accoglie alcune modifiche alla norma.

Sono qui elencati alcuni esempi di questa tendenza.

Pronomi

Pronomi soggetto

Standard: egli, ella, essi

Egli è pronto.

Neostandard: lui, lei, loro

Lui è pronto.

Pronomi oggetto indiretto di terza persona plurale

Standard: loro

Di' loro di non venire.

Neostandard: gli

Digli di non venire.

Interrogativi

Standard: Che cosa

Che cosa fai ?

Neostandard: Cosa

Cosa fai ?

Aggettivi

Esclamativi

Standard: Che + nome

Che ragazzo simpatico !

Neostandard: Che + aggettivo

Che simpatico !

Verbi

Proposizione completiva con i verbi che esprimono opinioni, dubbi, speranze ecc.

Standard: Congiuntivo

Credo che Mario abbia ragione.

Neostandard: Indicativo

Credo che Mario ha ragione.

Proposizione completiva con i verbi che esprimono un'enunciazione negativa

Standard: Congiuntivo

Nego che Mario abbia fatto qualcosa.

Neostandard: Indicativo

Nego che Mario ha fatto qualcosa.

Nel discorso indiretto

Standard: Condizionale passato (futuro nel passato)

Mario disse che avrebbe mangiato.

Neostandard: Indicativo imperfetto

Mario disse che mangiava.

Proposizione relativa esplicita

Standard: Congiuntivo

Sei l'unico che possa aiutarmi.

Neostandard: Indicativo

Sei l'unico che può aiutarmi.

Periodo ipotetico di terzo tipo

Standard: Congiuntivo - Condizionale

Se fossi andato al cinema, ti avrei chiamato.

Neostandard: Indicativo imperfetto

Se andavo al cinema, ti chiamavo.

Proposizione temporale

Standard: Indicativo futuro anteriore e semplice

Appena avrò finito la scuola, andrò in vacanza.

Neostandard: Indicativo passato prossimo e presente

Appena ho finito la scuola, vado in vacanza.

Collegamenti esterni

VIVIT - Varietà dell'italiano

  



Ti potrebbero interessare anche

Grammatica

Esercizi