Participio

Il participio è un modo verbale indefinito che ha due tempi: presente e passato.

Non si articola in persone.

Participio presente: radice del verbo + ante, ente, ente.

Participio passato: radice del verbo + ato, uto, ito.

Il participio può essere usato come sostantivo, aggettivo o verbo.

Nella funzione di verbo, il participio passato è usato per formare i tempi composti (per esempio, l'indicativo passato prossimo) e la diatesi passiva.

Il participio passato si usa anche in molte frasi complesse.

Per approfondire, vedi La grammatica italiana Treccani.

n.b. il tempo passato non è composto.

Coniugazione attiva

Verbi regolari

Verbo

Participio presente

Participio passato

Andare (1° coniugazione)

andante

andato

Cadere (2° coniugazione)

cadente

caduto

Pulire (3° coniugazione)

pulente

pulito

Verbi irregolari -ARE (1° coniugazione)

Dare

dante

dato

Fare

facente

fatto

Stare

stante

stato

Verbi irregolari -ERE (2° coniugazione)

Accendere

 

acceso

Accludere

 

accluso

Accorgersi

 

accortosi

Affliggere

 

afflitto

Alludere

 

alluso

Annettere

 

annesso

Appendere

 

appeso

Ardere

 

arso

Assistere

 

assistito

Assolvere

 

assolto

Assumere

 

assunto

Assurgere

 

assurto

Bere

bevente

bevuto

Chiedere

 

chiesto

Chiudere

 

chiuso

Cingere

 

cinto

Cogliere

cogliente

colto

Comprimere

 

compresso

Concedere

 

concesso

Contundere

 

contuso

Correre

 

corso

Cuocere

cocente

cotto

Decidere

 

deciso

Devolvere

 

devoluto

Difendere

 

difeso

Dipingere

 

dipinto

Dirigere

 

diretto

Discutere

 

discusso

Dissolvere

 

dissolto

Distinguere

 

distinto

Divellere

 

divelto

Dividere

 

diviso

Eccellere

 

eccelso

Elidere

 

eliso

Emergere

 

emerso

Ergere

 

erto

Esigere

 

esatto

Esistere

 

esistito

Espellere

 

espulso

Esplodere

 

esploso

Essere

essente

stato

Estinguere

 

estinto

Evadere

 

evaso

Fingere

 

finto

Flettere

 

flesso

Fondere

 

fuso

Frangere

 

franto

Friggere

 

fritto

Giungere

 

giunto

Leggere

 

letto

Mettere

 

messo

Mordere

 

morso

Muovere

 

mosso

Nascere

 

nato

Nascondere

 

nascosto

Negligere

 

negletto

Nuocere

nocente

nociuto

Parere

parvente

parso

Perdere

 

perso

perduto

Persuadere

 

persuaso

Piangere

 

pianto

Porgere

 

porto

Prendere

 

preso

Propendere

 

propenso

Proteggere

 

protetto

Pungere

 

punto

Radere

 

raso

Redigere

 

redatto

Redimere

 

redento

Reggere

 

retto

Rendere

 

reso

Ridere

 

riso

Rimanere

 

rimasto

Risolvere

 

risolto

risoluto

Rispondere

 

risposto

Rodere

 

roso

Sapere

sapiente

 

Scegliere

scegliente

scelto

Scendere

 

sceso

Scindere

 

scisso

Sciogliere

sciogliente

sciolto

Sconfiggere

 

sconfitto

Scrivere

 

scritto

Scuotere

 

scosso

Solere

 

solito

Sorgere

 

sorto

Spargere

 

sparso

Spegnere

 

spento

Spingere

 

spinto

Sporgere

 

sporto

Stringere

 

stretto

Succedere

 

successo

succeduto

Tendere

 

teso

Tergere

 

terso

Tingere

 

tinto

Togliere

 

tolto

Torcere

 

torto

Ungere

 

unto

Valere

 

valso

Vedere

 

visto

veduto

Vincere

 

vinto

Vivere

 

vissuto

Volgere

 

volto

Verbi irregolari -IRE (3° coniugazione)

Apparire

 

apparso

Aprire

 

aperto

Avvenire

 

avvenuto

Convenire

conveniente

convenuto

Comparire

 

comparso

Dire

dicente

detto

Dormire

dormiente

dormente

 

Morire

 

morto

Obbedire

obbediente

 

Offrire

offerente

offerto

Sentire

senziente

 

Seppellire

 

sepolto

seppellito

Venire

veniente

venuto

Verbi irregolari -ARRE, ORRE, URRE (2° coniugazione)

Trarre

traente

tratto

Porre

ponente

posto

Condurre

conducente

condotto