Gerundio

Il gerundio è un modo verbale indefinito. Non si articola in persone.

Ha due tempi: presente e passato.

Gerundio presente

Il gerundio presente è formato dalla radice del verbo e dalle desinenze -ando, -endo, -endo.

Il gerundio presente può essere usato con i verbi ausiliari di tempo, nella frase composta, nella frase complessa o come sostantivo.

Verbi ausiliari di tempo (stare) + gerundio:

Sto mangiando.

Verbi ausiliari di tempo (andare) + gerundio:

Mario va domandando a tutti la stessa cosa.

Frase composta:

Mario parlava scarabocchiando qualcosa su un foglio.

Frase complessa (temporale, causale, comparativa, concessiva, condizionale, modale, strumentale, esclusiva):

Mi piace camminare, ascoltando la musica.

Sostantivo:

Uscì tra un crescendo di applausi.

VerboGerundio presente
-ARE (1° coniugazione)
Cercarecercando
Svegliarsisvegliandosi
Farefacendo
-ERE (2° coniugazione)
Avereavendo
Battersibattendosi
Berebevendo
Nuocerenocendo
-IRE (3° coniugazione)
Dormiredormendo
Assopirsiassopendosi
Diredicendo
-ARRE, -ORRE, -URRE (2° coniugazione)
Trarretraendo
Porreponendo
Condurreconducendo

Gerundio passato

Il gerundio passato è formato dall’ausiliare “avere” o “essere” coniugato al gerundio presente e dal participio passato.

Il gerundio passato può essere usato nella frase complessa.

Frase complessa:

Pur avendo guidato per molte ore, non sono stanco.

VerboGerundio passato
-ARE (1° coniugazione)
Cercareavendo cercato
Andareessendo andato
Svegliarsiessendosi svegliato
-ERE (2° coniugazione)
Avereavendo avuto
Cadereessendo caduto
Battersiessendosi battuto
-IRE (3° coniugazione)
Dormireavendo dormito
Sparireessendo sparito
Assopirsiessendosi assopito
-ARRE, -ORRE, -URRE (2° coniugazione)
Trarreavendo tratto
Porreavendo posto
Condurreavendo condotto