L'Ara Pacis

Leggi il testo e scegli la parola corrispondente alla definizione.

L'Ara Pacis è un altare dedicato dal Senato di Roma alla Pace Augusta, la pace garantita dall'impero di Ottaviano Augusto.

Pace significava, come oggi, tranquillità e armonia.

La concordia, che portava prosperità, era però ottenuta attraverso la guerra e l'atto rituale del sacrificio che permetteva di assicurarsi la benevolenza degli dèi.

L'altare fu inaugurato il 30 gennaio del 9 a.C., in occasione del compleanno della moglie di Augusto, Livia, con un sacrificio, che doveva essere compiuto ogni anno.

Il monumento è attualmente collocato nei pressi del Mausoleo di Augusto ma in origine si trovava circa 500 metri a sud-est, non lontano dalla via Flaminia (ora via del Corso), verso la quale era orientato l'ingresso pubblico.

Vicino all'altare c'era un obelisco che fungeva da meridiana e che il giorno del compleanno di Augusto (23 settembre, equinozio d'autunno) proiettava la sua ombra verso l'altare.


Armonia, concordia, tranquillità, assenza di conflitti: .

Potere assoluto e territorio soggetto ad esso: .

Lastra orizzontale, generalmente sollevata da terra, sulla quale si compie un sacrificio o si celebra una funzione religiosa: .

Atto di culto rituale compiuto per stabilire un rapporto con la divinità: .

Conflitto armato tra due o più gruppi organizzati di uomini: .

Pilastro di pietra quadrangolare terminante con una punta piramidale: .

 

  

  

Cerca una pagina



su giù
COOKIES INFO