Esercizi

Esercizi di italiano online divisi in tre livelli di difficoltà progressiva

Livello A
Elementare

Livello B
Intermedio

Livello C
Avanzato

Parole
Esercizi sul lessico

Quiz
Esercizi a tempo

Livello A

Esercizi per imparare le prime frasi in italiano (Come ti chiami ? Di dove sei ? Quanti anni hai ?), i pronomi soggetto, i verbi essere e avere

Esercizi sull’indicativo presente dei verbi regolari nelle tre coniugazioni (are, ere, ire)
L’indicativo presente si usa per descrivere la realtà presente o per esprimere azioni che accadono contemporaneamente al momento in cui vengono espresse o azioni abituali.

Esercizi sulle preposizioni che introducono un complemento indiretto di luogo e di tempo e sugli avverbi di luogo e di tempo.
Le preposizioni si premettono ai nomi per indicare vari tipi di relazione.
Gli avverbi si aggiungono a un verbo, a un aggettivo, a un altro avverbio o a una frase per esprimere una loro determinazione o qualità.

Esercizi sui pronomi, gli aggettivi e gli avverbi quantitativi (molto, abbastanza, poco, nulla, niente, troppo, quasi, ecc.), sui pronomi e gli aggettivi dimostrativi (questo, quello) e sui pronomi e gli aggettivi possessivi (mio, tuo, suo, nostro, vostro, loro)
I quantitativi indicano in modo indefinito una quantità.
I dimostrativi indicano l’identità o la posizione di un nome.
I possessivi indicano chi ha una particolare relazione (di possesso, parentela, amicizia ecc.) con ciò che è espresso da un nome.

Esercizi sui verbi della 2° coniugazione che terminano in cere, gere, gliere, gnere e in arre, orre, urre

Esercizi sui verbi dare, andare, fare, venire, stare, sulla costruzione stare + gerundio, sui verbi modali (volere, dovere, potere, sapere), sui verbi conoscere e sapere, sul dare del lei

Esercizi sui pronomi, gli aggettivi e gli avverbi interrogativi (chi, che cosa, dove, quando, perché, come, quanto, quale), sul chiedere “che ore sono ?” e sul chiedere “che tempo fa ?”

Esercizi sugli articoli determinativi e indeterminativi e sugli articoli partitivi
L’articolo determinativo individua un nome in modo preciso.
L’articolo indeterminativo individua un nome in modo generico.
L’articolo partitivo indica una parte non determinata di un tutto.

Esercizi sul grado dell’aggettivo e dell’avverbio
Esercizi sul grado dell’aggettivo e dell’avverbio: comparativo, superlativo relativo e superlativo assoluto

Esercizi sulle preposizioni che introducono un complemento indiretto e sulle locuzioni sostantivali

Livello B

Esercizi sui pronomi riflessivi e i verbi in -SI, sui pronomi complemento di forma forte, sui pronomi oggetto diretto e indiretto di forma forte e di forma debole, sul verbo piacere e i verbi impersonali con i pronomi oggetto indiretto, sull’uso dei pronomi complemento quando si dà del lei
I pronomi riflessivi di forma debole (mi, ti, si, ci, vi) sono presenti nei verbi pronominali in -SI e coincidono nella persona con il soggetto che compie l’azione.
I pronomi riflessivi di forma forte (me, te, sé, noi, voi, sé) sono utilizzati per il complemento indiretto e in particolari espressioni.
I pronomi complemento di forma forte (me, te, lui, lei, noi, voi, loro) si possono usare in tutti i complementi, quelli di forma debole (mi, ti, lo, la, gli, le, ci, vi, li) solo nella funzione di complemento oggetto (oggetto diretto) e complemento di termine (oggetto indiretto).

Esercizi sull’imperativo informale e formale (dare del lei)
L’imperativo è il modo per esprimere ordini, esortazioni, richieste, consigli.

Esercizi sul passato prossimo, sull’imperfetto, sul trapassato prossimo, sul passato remoto, sul presente storico e sulla scelta tra i vari tempi

Esercizi sulle preposizioni che introducono un complemento indiretto e sulle preposizioni A, DI, PER con i verbi aspettuali

Esercizi sulle parole bello, bravo, grande, buono, bene, migliore, meglio, grazie, prego, ecc.

Esercizi sul futuro semplice, sul futuro anteriore e sulla scelta tra i due tempi
Oltre che per esprimere azioni e situazioni posteriori al momento in cui vengono espresse, il futuro semplice si usa per fare previsioni, per parlare di novità e cambiamenti, per esprimere dubbi o ipotesi. Il futuro anteriore esprime un’azione futura anteriore a un’altra azione futura, ma può anche dare a una frase valore concessivo o ipotetico.

Esercizi sul condizionale presente e sul condizionale passato
Il modo condizionale si usa per dare o chiedere un consiglio, per chiedere un favore, per riportare un’informazione non confermata, per esprimere stupore, meraviglia, gioia o un desiderio, un’opinione, un’ipotesi.
Il condizionale passato si usa anche per esprimere il futuro nel passato.

Esercizi sulle particelle CI, NE, LO, LA
Le particelle CI e NE hanno varie funzioni.
Entrambe sono integrate in alcuni verbi pronominali o possono sostituire un complemento indiretto o un’intera proposizione.
La particella NE può anche sostituire un nome accompagnato da un’indicazione di quantità (ne partitivo).
La particella CI è anche il pronome complemento o riflessivo di forma debole corrispondente alla 1° persona plurale (vedi il livello A capitolo 7 e il livello B capitolo 1).
Le particelle LO e LA, oltre a sostituire un nome di cosa, sono integrate in alcuni verbi pronominali.

Esercizi sui pronomi combinati
I pronomi combinati sono dati dall’unione del pronome oggetto indiretto o riflessivo con il pronome oggetto diretto (3° persona singolare e plurale) o con la particella NE. Inoltre, sono integrati nei verbi procomplementari.

Esercizi su avverbi e congiunzioni

Livello C

Esercizi sull’infinito presente o passato nelle proposizioni completive e circostanziali, sul participio passato nelle proposizioni relative e circostanziali, sul gerundio presente o passato nelle proposizioni circostanziali
L’infinito, il participio e il gerundio sono i modi verbali indefiniti.
Nella frase semplice, l’infinito si usa con i verbi ausiliari di modo e di tempo (vedi il livello A capitolo 6 e il livello B capitolo 4) e nell’imperativo negativo (vedi il livello B capitolo 2), il participio passato per formare i tempi composti (vedi il livello B capitoli 3, 6, 7 e il livello C capitolo 2) e la diatesi passiva (vedi il livello C capitolo 5), il gerundio con i verbi ausiliari di tempo (vedi il livello A capitolo 6).
Nella frase complessa, l’infinito presente e passato, il participio passato e il gerundio presente e passato sono usati nelle proposizioni subordinate implicite.

Esercizi sul congiuntivo presente, imperfetto, passato e trapassato, sulla scelta tra i vari tempi e sulla scelta tra indicativo e congiuntivo
Il modo congiuntivo si usa nella frase semplice per esprimere esortazioni, desideri, speranze, dubbi e nella frase complessa nel periodo ipotetico di 2° e 3° tipo e in un gran numero di subordinate esplicite.

Esercizi sul periodo ipotetico
Il periodo ipotetico è formato da due proposizioni: una proposizione principale (conseguenza) e una proposizione subordinata introdotta dalla congiunzione “se” (condizione).
La proposizione subordinata esprime la condizione da cui dipende la realizzazione di ciò che è espresso nella proposizione principale.

Esercizi sul discorso indiretto con l’infinito (subordinata implicita) e l’indicativo (subordinata esplicita), sul discorso indiretto con il condizionale passato (futuro nel passato), sul discorso indiretto con il congiuntivo, sulle espressioni di luogo e tempo
Il discorso indiretto permette di riportare le parole di altri introducendole con un verbo di enunciazione (dire ecc.) o con un verbo di comando (ordinare ecc.).
Il discorso indiretto è formato da una frase complessa con una proposizione principale e una proposizione subordinata implicita o esplicita.

Esercizi sul passivo, sul si passivante e sul si impersonale
La diatesi esprime il tipo di relazione che intercorre tra il verbo, il soggetto e l’oggetto. Nella diatesi passiva, il soggetto subisce l’azione espressa dal verbo. La diatesi passiva si può avere solo con i verbi transitivi.
Nel si passivante, la particella pronominale “si” consente di dare valore passivo a un verbo transitivo.
Nel si impersonale, la particella pronominale “si” ha la funzione di soggetto indefinito.

Esercizi sulla proposizione relativa con i pronomi relativi e gli avverbi relativi e sulla frase scissa
I pronomi e gli avverbi relativi permettono di collegare due proposizioni contenenti informazioni riguardanti lo stesso elemento, evitando di ripeterlo.

Esercizi sui pronomi e gli aggettivi indefiniti e sugli aggettivi qualificativi
I pronomi e gli aggettivi indefiniti particolari o singolativi indicano un numero generico di persone o cose rispetto a un insieme.
I pronomi e gli aggettivi indefiniti universali o collettivi indicano un insieme completo di persone o cose.
I pronomi e gli aggettivi indefiniti negativi escludono un certo dato.
Gli aggettivi qualificativi esprimono una qualità del nome a cui si riferiscono.

Esercizi sulle preposizioni che introducono una proposizione subordinata implicita

Esercizi su avverbi e congiunzioni

Esercizi sui nomi e sugli aggettivi che derivano dal participio presente e dal participio passato

Parole

Quiz