Formazione delle parole

Le parole semplici o primitive, formate da una radice e una desinenza, costituiscono il nucleo fondamentale della lingua.

La radice veicola il significato della parola.

La desinenza aggiunge alla parola informazioni grammaticali (maschile o femminile, singolare o plurale, ecc.).

RadiceDesinenza
Libro
Palla

Nuove parole possono essere formate attraverso la derivazione, la composizione e l’importazione.

Derivazione

Le parole derivate derivano da un’altra parola tramite l’aggiunta di prefissi o suffissi.
Il prefisso non muta la categoria grammaticale di una parola, il suffisso invece la può mutare (da sostantivo ad aggettivo ecc.).
Il prefisso può essere una parola autonoma, mentre il suffisso non lo è mai.

PrefissoParolaSuffisso
Libreria
Bisnonno

Le parole derivate sono anche quelle parole che derivano da una parola che svolge primariamente un’altra funzione grammaticale.

Aggettivo > Avverbio

Forte

Avverbio > Preposizione

Dopo

Avverbio > Congiunzione

Quando

Alterazione

Una forma particolare di derivazione è l’alterazione. Le parole alterate sono formate da suffissi che non cambiano la categoria di appartenenza di una parola né il suo significato di base ma incorporano in esso un giudizio (accrescitivo, diminutivo, vezzeggiativo, dispregiativo).

ParolaSuffisso
Librone
Pallina

Composizione

Le parole composte sono formate unendo due o più parole (autonome o portatrici di un significato lessicale) in una parola sola.

Agricoltura
Audioconferenza
Democratico
Ippodromo

Locuzioni

Le locuzioni uniscono due o più parole che rimangono distinte sul piano ortografico ma costituiscono un’unità linguistica appartenente a un’unica categoria grammaticale (verbo, sostantivo ecc.).

Libro intervista
Libro di testo
Palla gol
Andare a palla

Importazione

Nuove parole possono essere create utilizzando parole straniere (i cosiddetti prestiti).

Parole che nella lingua originaria hanno un altro significato o non esistono (i cosiddetti falsi forestierismi):

Autobus (in inglese “bus”)
Autogrill (in inglese “truck stop”)
Autostop (in inglese “hitch-hiking”)
Bar (in inglese “coffee shop”)
Basket (in inglese “basketball”)
Beauty-case (in inglese “vanity case”)
Bloc-notes (in inglese “notepad”)
Bomber (in inglese “goal scorer”)
Body (in inglese “leotard”)
Boxer (in inglese “boxer shorts”)
Flipper (in inglese “pinball”)
Golf (in inglese “sweater”)
Jolly (in inglese “joker”)
Mister (in inglese “coach”)
Pile (in inglese “fleece”)
Pullman (in inglese “bus”)
Puzzle (in inglese “jig-saw puzzle”)
Slip (in inglese “underwear”)
Smoking (in inglese “tuxedo”)
Water (in inglese “toilet”)
ecc.

Parole adattate (talvolta si usano parole adattate di cui esiste un corrispettivo italiano: per esempio, “esaustivo” al posto di “esauriente”; “evidenza” al posto di “prova”; “supportare” al posto di “sostenere”):

Ananas
Automobile
Bistecca
Caffè
Informatica
Mangiare
Pigiama
Zero
Zucchero
ecc.

Parole tradotte:

Economia circolare
Finanza creativa
Grattacielo
ecc.

Parole non adattate (attualmente, il 50% dei neologismi è formato da parole inglesi non adattate):

Band
Banner
Blog
Boomerang
Boss
Business
Champagne
Chat
Clan
Cloud
Comfort
Computer
Cookie
Copyright
Design
Email
Fan
Fiction
File
Film
Follower
Freezer
Hobby
Internet
Jazz
Killer
Leader
Manager
Monitor
Motel
Mouse
News
Picnic
Pop
Premier
Privacy
Post
Quiz
Record
Rock
Selfie
Shampoo
Show
Smarthphone
Smog
Sneaker
Spam
Spot
Star
Sushi
Team
Trend
Web
Weekend
Yoga
ecc.

Nella pagina vocabolario, è possibile cercare una parola che inizia, finisce o contiene una o più lettere, utilizzando il carattere jolly %

Collegamenti esterni: Dizionario delle parole inglesi più diffuse nella lingua italiana affiancate da parole alternative in italiano