Verbi in ire, isc

Gran parte dei verbi regolari della 3° coniugazione in -IRE (circa 500) vuole l’inserimento dell’interfisso -ISC- tra la radice e la desinenza nelle persone singolari e nella terza persona plurale dell’indicativo presente, del congiuntivo presente e dell’imperativo.

Verbi in IRE che vogliono l’inserimento di -ISC-:
abolire, agire, alleggerire, ammonire, ammorbidire, annuire, appassire, appesantire, appiattire, approfondire, arricchire, bandire, blandire, capire, chiarire, colpire, concepire, condire, contribuire, costruire, custodire, definire, demolire, digerire, diminuire, distribuire, esaudire, esaurire, esibire, esordire, fallire, favorire, ferire, finire, fiorire, fornire, garantire, gestire, gioire, gradire, guarire, imbandire, imbastire, impazzire, impedire, inaridire, influire, ingerire, inserire, istituire, istruire, lambire, languire, lenire, marcire, munire, obbedire (ubbidire), ordire, ostruire, patire, perire, poltrire, preferire, proibire, pulire, punire, rapire, reagire, restituire, rimpicciolire, ringiovanire, riunire, sbiadire, sbollire, scalfire, scaturire, schiarire, scolpire, seppellire, sgualcire, smarrire, smentire, sostituire, sparire, spedire, stabilire, stupire, subire, suggerire, svanire, tradire, unire, zittire, ecc.

Verbi in -IRE che non vogliono l’inserimento di -ISC-:
aprire, avvertire, convertire, coprire, dormire, eseguire, investire, inseguire, offrire, partire, perseguire, proseguire, riempire, seguire, sentire, sovvertire, vestire, ecc.

Non vogliono l’inserimento di -ISC- i verbi irregolari: apparire, dire, morire, salire, udire, uscire, venire.

Alcuni verbi hanno entrambe le forme (con o senza -ISC-):
applaudire, assorbire, inghiottire, mentire, nutrire.

I verbi che vogliono l’inserimento dell’interfisso -ISC- sono chiamati verbi incoativi (dal latino incohare ‘incominciare’). In latino, l’interfisso -SC- indicava l’inizio di un’azione (ardeo: bruciare; ardesco: iniziare a bruciare), ma in italiano questa funzione non si è conservata. Per indicare l’inizio di un’azione si usano i verbi aspettuali.

Indicativo presente

1° persona singolare e 3° persona plurale: si inserisce -ISC- e il suono della C è duro [k]

2 ° e 3° persona singolare: si inserisce -ISC- e il suono della C è morbido [ʧ]

Verbi in ire, iscIndicativo presente
Capire
1° p. sing.capisco [k]
2° p. sing.capisci [ʧ]
3° p. sing.capisce [ʧ]
1° p. plur.capiamo
2° p. plur.capite
3° p. plur.capiscono [k]

Congiuntivo presente

1°, 2 °, 3° persona singolare e 3° persona plurale: si inserisce -ISC- e il suono della C è duro [k]

Verbi in ire, iscCongiuntivo presente
Gradire
1° p. sing.gradisca [k]
2° p. sing.gradisca [k]
3° p. sing.gradisca [k]
1° p. plur.gradiamo
2° p. plur.gradiate
3° p. plur.gradiscano [k]

Imperativo

3° persona singolare e 3° persona plurale: si inserisce -ISC- e il suono della C è duro [k]

2 ° persona singolare: si inserisce -ISC- e il suono della C è morbido [ʧ]

Verbi in ire, iscImperativo
Finire
2° p. sing.finisci [ʧ]
3° p. sing.finisca [k]
1° p. plur.finiamo
2° p. plur.finite
3° p. plur.finiscano [k]