L'Ara Pacis

Leggi il testo e scegli la parola corrispondente alla definizione.

Per approfondire: Il Museo dell'Ara Pacis.

L'Ara Pacis è un altare dedicato alla Pace Augusta, la pace garantita dall'impero di Ottaviano Augusto.

L'altare fu inaugurato il 30 gennaio del 9 a.C., in occasione del compleanno della moglie di Augusto, Livia, con un sacrificio, che doveva essere compiuto ogni anno.

Il monumento è attualmente collocato nei pressi del Mausoleo di Augusto ma in origine si trovava circa 500 metri a sud-est, non lontano dalla via Flaminia (ora via del Corso), verso la quale era orientato l'ingresso pubblico.

Vicino all'altare c'era un obelisco che fungeva da meridiana e che il giorno del compleanno di Augusto (23 settembre, equinozio d'autunno) proiettava la sua ombra verso l'altare.

Il programma iconografico dell'Ara Pacis celebra Augusto, il primo imperatore di Roma, la sua famiglia e gli uomini che ricoprivano le massime cariche dello Stato come portatori di pace e di prosperità. La pace e la prosperità, rappresentate nell'immagine di Venere, sono ottenute con la guerra, come è sempre avvenuto nella storia di Roma, a partire da Romolo e Remo (figli di Marte), e il rispetto degli déi, come è testimoniato dal sacrificio compiuto da Enea.


Armonia, concordia, tranquillità, assenza di conflitti: .

Potere assoluto e territorio soggetto ad esso: .

Lastra orizzontale, generalmente sollevata da terra, sulla quale si compie un sacrificio o si celebra una funzione religiosa: .

Atto di culto rituale compiuto per stabilire un rapporto con la divinità: .

Conflitto armato tra due o più gruppi organizzati di uomini: .

Monumento formato da un pilastro di pietra quadrangolare: .

 

 

 

Ricerca

Ti potrebbero interessare anche

Grammatica

Condizionale presente - Uso

Analisi logica - Complemento avverbiale

Esercizi

Indicativo presente - Andare e Venire

NE partitivo

Argomenti

Parole con C e Q

Il volto