Gerundio

Il gerundio è un modo verbale indefinito che esprime il significato del verbo in relazione a un altro evento.

Non si articola in persone.

Ha due tempi: presente e passato.

Gerundio presente

Il gerundio presente è formato dalla radice del verbo e dalle desinenze -ando, -endo, -endo.

Il gerundio presente può essere usato con i verbi ausiliari di tempo, nella frase composta, nella frase complessa o come sostantivo.

Verbi ausiliari di tempo: stare + gerundio

Sto mangiando.

Verbi ausiliari di tempo: andare + gerundio

Mario va domandando a tutti la stessa cosa.

Gerundio coordinato: frase coordinata

Mario parlava scarabocchiando qualcosa su un foglio.

Gerundio subordinato: frase complessa (temporale, causale, comparativa, concessiva, condizionale, modale, strumentale, esclusiva)

Mi piace camminare, ascoltando la musica.

Gerundio appositivo

Mario, dirigendo l’azienda, guadagna bene.

Sostantivo

Uscì tra un crescendo di applausi.

Coniugazione

VerboGerundio presente
Verbi regolari in ARE, ERE, IRE (1°, 2°, 3° coniugazione)
Andareandando
Caderecadendo
Pulirepulendo
Verbi irregolari
Farefacendo
Berebevendo
Nuocerenocendo
Diredicendo
Verbi in ARRE, ORRE, URRE (2° coniugazione)
VerboParticipio presente
Trarretraendo
Porreponendo
Condurreconducendo

Gerundio passato

Il gerundio passato è formato dall’ausiliare “avere” o “essere” coniugato al gerundio presente e dal participio passato.

Il gerundio passato può essere usato nella frase complessa.

Frase complessa

Pur avendo guidato per molte ore, non sono stanco.

Coniugazione

VerboGerundio passato
Verbi regolari in -ARE (1° coniugazione)
Cercareavendo cercato
Andareessendo andato / i / a / e
Verbi regolari in -ERE (2° coniugazione)
Potereavendo potuto
Cadereessendo caduto / i / a / e
Verbi regolari in -IRE (3° coniugazione)
Dormireavendo dormito
Partireessendo partito / i / a / e