Infinito

L’infinito è un modo verbale indefinito. Non si articola in persone.

Ha due tempi: presente e passato.

Infinito presente

L’infinito presente è formato dalla radice del verbo e dalle desinenze -are, -ere (-arre, -orre, -urre), -ire.

L’infinito presente può essere usato nella frase semplice, con i verbi ausiliari di modo e di tempo, nell’imperativo negativo (2° persona singolare), nella frase complessa (subordinate implicite) o come sostantivo.

Frase semplice:

Che dire ? Che fare ?

Verbi ausiliari di modo:

Voglio uscire.

Verbi ausiliari di tempo:

Iniziamo a studiare.

Imperativo negativo:

Non dormire !

Frase complessa:

Mi piace camminare.

Qui è vietato fumare.

Fammi vedere questo libro.

Ti aiuto a preparare il pranzo.

Non riesco a trovare quel libro.

Sono felice di studiare in Italia.

Non so dove andare.

Non so che fare.

Chiamami prima di uscire.

Sostantivo:

Tra il dire e il fare, c’è di mezzo il mare.

ConiugazioneInfinito presente
1° (-are)Cercare
2° (-ere)Cadere
3° (-ire)Dormire
1° (-are)Svegliarsi
2° (-arre)Trarre
2° (-orre)Porre
2° (-urre)Condurre

Infinito passato

L’infinito passato è formato dall’ausiliare “avere” o “essere” all’infinito e dal participio passato.

L’infinito passato può essere usato nella frase semplice, con i verbi ausiliari di modo e nella frase complessa (subordinate implicite).

Frase semplice:

Non essere partito ! Ecco il mio maggiore rimpianto !

Verbi ausiliari di modo:

Vorrei aver risolto il problema.

Frase complessa:

Credo di aver capito il problema.

Dopo aver sentito i miei amici, sono uscito.

Mario è l’unico ad aver risposto.

ConiugazioneInfinito passato
1° (-are)Avere cercare
1° (-are)Essere andato
2° (-ere)Avere voluto
2° (-ere)Essere caduto
3° (-ire)Avere dormito
3° (-ire)Essere sparito
1° (-are)Essersi svegliato
2° (-arre)Avere tratto
2° (-orre)Avere posto
2° (-urre)Avere condotto